Dinamiche sociolinguistiche e interculturali nei contesti sportivi, 15 – 17 novembre 2018

Convegno Internazionale
Università per Stranieri di Siena
15-17 novembre 2018
Dinamiche sociolinguistiche e interculturali nei contesti sportivi

In Italia sono ancora molto limitati gli studi sistematici relativi alle questioni sociolinguistiche nei contesti sportivi. Eppure il mondo dello sport si sta configurando come un luogo investito dal contatto multiculturale e contraddistinto da una frequente e dinamica mobilità di persone, di lingue e di culture. Si pone quindi l’esigenza di descrivere le macroforme del contatto fra idiomi nel contesto sportivo attraverso interventi capaci di associare le attività sportive alle teorie semiotiche, sociolinguistiche e didattiche dimostrandone il valore applicativo a sostegno di azioni di programmazione educativa e di sviluppo culturale del territorio. A questo proposito, facendo riferimento al contesto migratorio, dove identità diverse s’incontrano e, in alcuni casi, si scontrano, secondo il Libro bianco europeo sullo sport, lo sport costituisce uno strumento efficace per facilitare l’integrazione degli immigrati nella società attraverso il dialogo interculturale e un senso comune di appartenenza e di partecipazione. Lo sport è quindi un terreno di studio particolarmente interessante per riflettere sulle espressioni identitarie e ripensare l’integrazione dei migranti e non solo. Attraverso i suoi “giuochi linguistici” Wittgenstein faceva riferimento anche allo sport inteso come paradigma di regole e non regole a cui sono legati gli usi linguistici. Nella stessa ottica Bruno Migliorini faceva l’esempio del nuoto per descrivere la lingua come un’abilità che si distingue dalla conoscenza teorica e astratta delle regole che secondo lui servono poco se la pratica viene trascurata. Lo sport può quindi essere uno spazio didattico attraverso il quale trasmettere percorsi di apprendimento coinvolgenti, motivanti, divertenti, dinamici e rilassanti. Tali percorsi didattici si possono basare su vari approcci quali l’insegnamento con i task,la didattica multisensoriale, l’apprendimento cooperativo, la didattica ludica.

L’Università per Stranieri di Siena, molto attenta al binomio lingua e sport, intende attraverso questo convegno sollecitare le riflessioni e le discussioni secondo le prospettive della linguistica educativa, la linguistica migratoria, la semiotica e i processi di mediazione, ma anche altri punti di vista, comunque rilevanti per gli aspetti linguistici. Il temario del convegno è il seguente:

  • Plurilinguismo nello sport
  • Repertori linguistici degli sportivi
  • Atteggiamenti e usi linguistici durante le attività sportive
  • Politiche linguistiche nelle società sportive
  • Didattica delle lingue in ambito sportivo: metodi e strumenti di apprendimento
  • Sport e motivazione allo studio delle lingue
  • Educazione linguistica nei licei sportivi
  • Interpretazione, traduzione e mediazione linguistico-culturale in ambito sportivo
  • Turismo sportivo e plurilinguismo
  • Educazione e promozione linguistica nei percorsi di Dual career
  • Dinamiche linguistiche e semiotiche nelle manifestazioni sportive: linguaggio verbale (interazioni atleti-allenatori, striscioni, testi pubblicitari) e non verbale
  • Il linguaggio giornalistico-sportivo
  • Dinamiche geografiche e demo-linguistiche nello sport
  • Dinamiche storico-linguistiche nello sport
  • Dinamiche sportive nell’immigrazione straniera in Italia: migranti e richiedenti asilo
  • Dinamiche sportive dell’emigrazione italiana all’estero

 

Il Congresso comprenderà, oltre alle comunicazioni selezionate dal comitato scientifico, alcune relazioni su invito.
Ogni relazione avrà una durata di 20 minuti per la presentazione e 10 minuti per la discussione.

Comitato Scientifico:
Carla Bagna, Università per Stranieri di Siena
Laura Capranica, Università degli studi di Roma “Foro Italico”
Emanuele Isidori, Università degli studi di Roma “Foro Italico”
Pierre Lanfranchi, De Montfort University, The Gateway, Leicester
Sabrina Machetti, Università per Stranieri di Siena
Raffaele Poli, University of Neuchâtel
Nicola Porro, Università di Cassino e del Lazio meridionale
Raymond Siebetcheu, Università per Stranieri di Siena
Massimiliano Tabusi, Università per Stranieri di Siena
Alessandro Tortelli, Centro Studi Turistici Firenze
Maurizio Viezzi, Università degli Studi di Trieste
Andrea Villarini, Università per Stranieri di Siena
Massimo Vedovelli, Università per Stranieri di Siena
Comitato organizzatore:
Carla Bagna, Caterina Ferrini, Sabrina Machetti, Andrea Scibetta, Raymond Siebetcheu, Tesei Azzurra.

 

Scadenze

Le proposte di comunicazione in inglese o in italiano (max 500 parole, bibliografia inclusa) devono essere inviate entro il 30 giugno 2018, all’indirizzo seguente: linguaesport@unistrasi.it
L’esito delle proposte, sottoposte al Comitato Scientifico in forma anonima, sarà comunicato il 21 luglio 2018. Il programma preliminare verrà pubblicato il 30 settembre 2018 sul sito del convegno

Per ulteriori informazioni:

Email: linguaesport@unistrasi.it
Tel: (00 39) 0577 240143