I Encuentro internacional de lengua y traducción española en Italia (LTEI)

UNIVERSITA' PER STRANIERI DI PERUGIA: SUMMER CAMP GRATUITI PER DOCENTI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E DELLA PRIMARIA

Título:I Encuentro internacional de lengua y traducción española en Italia (LTEI)
Entidad organizadora:Università degli Studi di Udine
Lugar de celebración:Udine, Italia
Fecha de inicio:6 de diciembre de 2018
Fecha de finalización:7 de diciembre de 2018
Circular Nº:1
Contacto:Sagrario del Río Zamudio y Rocío Luque Colautti, ltei.congreso2018@gmail.com
DescripciónEl presente encuentro científico tendrá como objetivo reflexionar sobre la comunicación en ámbitos de especialidad y su didáctica en español, prestando especial atención a la necesidad de aunar esfuerzos desde la investigación y reforzar la interrelación entre profesores de español como lengua profesional y especialistas de distintas áreas.

Asimismo, tendrán cabida los estudios sobre traducción en sus aspectos teóricos, didácticos y aplicados con especial interés en las especialidades que se imparten en nuestro Departamento, es decir: periodística, turística, político-económica, técnico-científica, audiovisual y jurídica dentro de los Fines Específicos, así como la literaria.

A lo largo de las jornadas de trabajo, tendrá lugar una mesa redonda para reflexionar sobre la situación actual del español (el segundo idioma de comunicación internacional después del inglés y el tercero en Internet) y sobre la traducción, campo en el que se han realizado grandes progresos, pero que a menudo se ve afectado por el intrusismo.

Área temática:Español como lengua extranjera (ELE), Español como segunda lengua (EL2), Técnicas de comunicación, Traducción
Comité científicoMontserrat Alonso Cuenca (New York University)
Elena Carpi (Universidad de Pisa, Italia)
María García Antuña (Universidad de Comillas, España)
Luis Luque Toro (Universidad Ca’ Foscari de Venecia, Italia)
Giorgia Marangon (Universidad de Córdoba, España)
Jasmine Markič (Universidad de Lubliana, Eslovenia)
Rocío Prieto Prieto (New York University)
Francisco Rodríguez Mesa (Universidad de Córdoba, España)
Anabel Rodríguez-Piñero (Universidad de Cádiz, España)
Mónica Sánchez Presa (Universidad de Bratislava)
Comité organizadorMaría Sagrario del Río Zamudio (Università degli Studi di Udine)
Rocío Luque Colautti (Università degli Studi di Udine)
Lengua(s) oficial(es) del evento:español, italiano
Remitente:Sagrario del Río Zamudio
Institución: Università degli Studi di Udine
Correo-e: <ltei.congreso2018gmail.com>

5e édition des cours d’été de l’Université Francophone de l’Italie du Sud

Cari Colleghi

è con vivo piacere che vi propongo qui
e in allegato la presentazione generale e il programma provvisorio della quinzaine estiva de l'UFIS (Université Francophone de l'Italie du Sud), 9-22 luglio, corsi di perfezionamento di Lingua francese e di iniziazione alla lingua francoprovenzale di Puglia organizzati da La Renaissance Française, l'Université Senghor di Alessandria d'Egitto (Università della Francofonia), il Comune di Faeto e la Federazione italiana delle Alliances Françaises, con la collaborazione di: DoRiF-Università, Associazione LEM-Italia (Langues d'Europe et de la Méditerranée) e Les Amis de l'UFIS.
Grazie dell'attenzione e di voler diffondere presso i vostri studenti di lingua e letteratura francese, è un'occasione davvero speciale e molto vantaggiosa anche dal punto di vista economico.
Molto cordialmente
Giovanni Agresti

APPEL À COMMUNICATIONS Colloque international jeunes chercheur·e·s en didactique des langues secondes ENJEUX DE L’ACQUISITION DES LANGUES SECONDES EN CONTEXTES MIGRATOIRES

INVITO A PRESENTARE CONTRIBUTI Convegno Internazionale Giovani Ricercatori in Didattica delle Lingue Seconde PROBLEMATICHE DELL’ACQUISIZIONE DELLE LINGUE SECONDE IN CONTESTI MIGRATORI

Metz, Francia, 21-22 settembre 2018

INVITO A PRESENTARE CONTRIBUTI

Convegno Internazionale Giovani Ricercatori in Didattica delle Lingue Seconde

PROBLEMATICHE DELL’ACQUISIZIONE DELLE LINGUE SECONDE IN CONTESTI MIGRATORI

Metz, Francia, 21-22 settembre 2018

Il convengo si colloca nel solco della precedente manifestazione di giovani ricercatori « l’enseignementapprentissage du FLE dans la perspective du CECRL en contexte non européen » (L’insegnamento/apprendimento del FLE, francese lingua straniera, nella prospettiva del quadro comune europeo di riferimento per l’apprendimento delle lingue applicato a contesti extra-europei), organizzato a Metz dall’Université de Lorraine il 28 e 29 settembre 2O17.

Le tematiche principali di tale convegno avevano permesso di gettare le basi per una riflessione più ampia sull’insegnamento-apprendimento delle lingue straniere/seconde. Il nuovo convegno giovani ricercatori si concentrerà sulle problematiche e gli aspetti didattici dell’apprendimento linguistico in contesti migratori.

I processi di mondializzazione che si accelerano in questo inizio di 21° secolo, così come i fenomeni di mobilità che ne conseguono, lanciano nuove sfide che richiedono risposte inedite in termini di politica di accoglienza e di integrazione delle popolazioni migranti.

Si tratta soprattutto, in una prospettiva di coesione sociale e di senso civico, di rispondere alle esigenze di formazione linguistica dei discenti-migranti: ne è la prova l’estensione dei programmi di apprendimento delle lingue proposti dall’Unione Europea nell’ambito del programma “Erasmus +”, inizialmente destinati agli studenti europei, e che concernono da poco i discenti migranti e/o rifugiati. L’aumento delle domande di formazione didattica per le lingue seconde/lingue di scolarizzazione negli istituti scolastici evidenzia ulteriormente l’evoluzione delle preoccupazioni didattiche, allo scopo di rispondere alle molteplici esigenze di apprendimento degli alunni immigrati. Infine, vari percorsi linguistici relativi alla formazione e all’inserimento professionale dei migranti sono stati sviluppati in Europa, su iniziativa di enti pubblici (come nel caso del FLI, « français langue d’intégration », francese lingua di integrazione, in Francia 1 ), o di enti pubblici e privati (come nel caso dell’Italia 2 ).

Le esigenze formative dei discenti-migranti e i contesti nei quali si collocano sono quindi molto vari. Essi fanno (o faranno) sì che la didattica delle lingue e delle culture si interroghi su due aspetti : la presa in conto della varietà dei contesti socio-culturali e delle modalità di intervento, allo scopo di elaborare modelli d’azione coerenti con la realtà sociale.

 

Altre info nei PDF allegati in Italiano English Français

Appel à communications pour le colloque international : Désir de langues, subjectivité, rapport au savoir : les langues n’ont-elles pour vocation que d’être utiles ?

Appel à communications pour le colloque international : Désir de langues, subjectivité, rapport au savoir : les langues n’ont-elles pour vocation que d’être utiles ?

14-15 février 2019

Appel à communications pour le colloque international :

Désir de langues, subjectivité, rapport au savoir :

les langues n’ont-elles pour vocation que d’être utiles ?

14-15 février 2019

organisé par le Laboratoire DIPRALANG – EA-739, Université Paul-Valéry Montpellier 3

 

Tutte le informazioni nel documento allegato

Appel à communications colloque Montpellier 2019

La valutazione della ricerca umanistica: modelli e prospettive

La valutazione della ricerca umanistica: modelli e prospettive

Roma – Aula Magna Rettorato Università Roma Tre via Ostiense 159 8 giugno 2018

La valutazione della ricerca umanistica: modelli e prospettive

Roma – Aula Magna Rettorato Università Roma Tre

via Ostiense 159

8 giugno 2018

 

Tutte le informazioni nella locandina e pieghevole:

Locandina

Pieghevole

L’apprendimento linguistico e la tecnologia portatile

L'apprendimento linguistico e la tecnologia portatile

Reggio Emilia, 12 giugno 2018

Presentazione

La tecnologia portatile, ormai di quotidiana disponibilità tramite telefonini smartphone e tablet, ha assunto un ruolo centrale nella vita di ognuno di noi. Grazie alla possibilità di ricevere, creare, modificare e condividere in modo semplice e immediato contenuti multimediali, oggi possiamo prendere parte a vere e proprie agorà virtuali, ambienti informatici in cui gli scambi interpersonali e l’acquisizione di nuove informazioni sono incoraggiati e resi di immediata fruibilità da social network e applicazioni mobili (le App). I cosiddetti mobile device, dunque, sono diventati media dinamici, la cui principale funzione non è più solo lo scambio informativo unidirezionale, ma anche la co-costruzione di conoscenze e relazioni sociali.

Nell’ultimo decennio abbiamo così assistito, in ambito linguistico, alla nascita e all’evoluzione del MALL (Mobile-Assisted Language Learning), una specifica modalità di apprendimento linguistico basata sull’uso delle applicazioni mobili. La sempre più crescente diffusione delle App come medium di apprendimento parallelo alla (o, talvolta, sostitutivo della) tradizionale lezione di lingua trova ragione nelle caratteristiche proprie delle tecnologie portatili, che favoriscono l’attuazione di alcuni dei principi sottostanti all’acquisizione linguistica: l’esposizione all’input potenzialmente costante perché, appunto, mobile, dunque accessibile nei più svariati momenti della giornata; la possibilità di modificare l’input, sia esso grafico, audio o video, tramite semplici azioni di editing e di manipolazione dell’informazione; la possibilità di negoziare l’input con altri soggetti appartenenti alla comunità virtuale, favorendo così l’uso della lingua e la scoperta attiva delle sue regole e, infine, le tante opportunità di produzione e condivisione linguistica date dalle caratteristiche sempre più interattive delle App. Le applicazioni mobili hanno pertanto assunto un ruolo ormai ben consolidato nel processo di acquisizione di una lingua e di una cultura straniera, sia che vengano usate spontaneamente dagli apprendenti sia che facciano parte dell’intervento didattico di un docente.

In questa giornata di studio approfondiremo, in primo luogo, la relazione fra le tecnologie portatili e l’apprendimento linguistico, per poi osservare più da vicino le possibilità d’uso e le ricadute glottodidattiche delle App. L’incontro, aperto a studiosi di glottodidattica e linguistica applicata e a docenti di lingue, intende anche presentare al pubblico un’applicazione di recentissimo sviluppo, Linguacuisine, pensata e creata dall’Università di Modena e Reggio Emilia in cooperazione con l’Università di Newcastle e con la Hellenic Open University. Linguacuisine intende favorire l’apprendimento linguistico e culturale tramite la cucina, guidando gli utenti durante la preparazione di un piatto tipico di un Paese europeo usando la lingua parlata in quella nazione. Si incoraggia, così, un apprendimento linguistico interattivo e finalizzato, accompagnato dal piacere di scoprire e di assaggiare, a ricetta conclusa, nuove culture gastronomiche. In linea con le finalità del progetto, la giornata di studio prevedrà un momento pratico, in cui i convenuti potranno usare Linguacuisine e verificare in prima persona le sue potenzialità pedagogiche.

Altre info e programma completo a questo link

L'apprendimento linguistico e la tecnologia portatile

L’italiano in contesti plurilingui: contatto, acquisizione, insegnamento

Si segnala ai soci che la richiesta di contributi per il III Convegno Internazionale di Linguistica e Glottodidattica Italiana (CILGI3)

L’italiano in contesti plurilingui: contatto, acquisizione, insegnamento

Ruhr-Universität Bochum, Romanisches Seminar

11-13 ottobre 2018

scade il 31 maggio. Questo il link:

https://www.ruhr-uni-bochum.de/cilgi2018/index.html.it

XXVI Convegno ILSA

XXVI Convegno ILSA

19 maggio 2018, Firenze

Cari Colleghi,

vi scrivo per informarvi che il 19 maggio 2018 si svolgerà a Firenze, presso la Scuola di Studi Umanistici e della Formazione, il XXVI Convegno ILSA, organizzato in collaborazione con il CLA di Firenze e con il CLUSS della Stranieri di Siena.

Il Convegno è dedicato all'uso al tema "Nuove tecnologie e apprendimento linguistico". In allegato trovate il programma.

Per partecipare al Convegno è necessaria la pre-iscrizione al seguente indirizzo Internet:

http://www.associazione-ilsa.it/

Vi chiedo la cortesia di diffondere l'evento fra i vostri contatti.

Un saluto cordiale,

Elisabetta Jafrancesco

 

ILSA-CLA_CLUSS_Programma_convegno_2018_Def