Andorno, Valentini, Grassi (2017), Verso una nuova lingua. Capire l’acquisizione di L2, Torino, Utet Università

Andorno, Valentini, Grassi (2017), Verso una nuova lingua. Capire l'acquisizione di L2, Torino, Utet Università

 
 
Verso una nuova lingua

 

VERSO UNA NUOVA LINGUA

Capire l'acquisizione di L2

  • Autori:C. Andorno, A. Valentini, R. Grassi
  • Marchio:UTET Università
  • Anno:2017
  • ISBN:9788860085047
  • Pagine:352
  • Prezzo:€ 27,00


AcquistaRichiedi copia saggio Aggiungi ai preferiti


ABSTRACT

Lo studio di come si imparano le «altre» lingue, o lingue seconde, cioè le lingue che si acquisiscono dopo la prima infanzia, riveste un interesse a un tempo teorico e applicativo. È oggetto di interesse teorico, perché apre finestre di conoscenza sulla natura delle lingue e della facoltà umana di linguaggio. È poi oggetto di un interesse applicativo, sempre crescente al crescere delle esigenze di un mondo globalizzato e interconnesso, perché una migliore conoscenza del fenomeno dell’acquisizione delle seconde lingue consente di intervenire in modo più consapevole nel campo del loro insegnamento o delle politiche linguistiche che ne possono promuovere la conoscenza o l’uso all’interno... CONTINUA A LEGGERE...

Novità Guerra Edizioni

Novità Guerra Edizioni


venerdì, 26 gennaio 2018
Buongiorno,

siamo lieti di segnalarti le ultime novità editoriali di Guerra Edizioni.
Cliccando sull'immagine di copertina, potrai accedere alla pagina descrittiva dell'opera nel catalogo on line, conoscerne le caratteristiche grafiche ed il prezzo di listino.
Aspettiamo i tuoi commenti, richieste e critiche all'indirizzo redazione@guerraedizioni.com.

Grazie e a presto.

Guerra Edizioni


SGUARDI D'AUTORE
L'italiano attraverso videointerviste ai protagonisti del cinema contemporaneo
Stelvio Catena - Anna Comodi - Lula Sarchioni

LIBRO DVD
Livello: Interm./avanz. B1/C2
Pagine: 128
Formato: 20X27
Questo lavoro è pensato come testo integrativo di un corso di lingua italiana per stranieri indirizzato ad adolescenti ed adulti che studiano in Italia o all'estero, ad un livello di competenza linguistica e comunicativa compresa tra il B1 e il C2 e che nutrono interesse e curiosità per il cinema italiano. È pensato anche come materiale per l'interruzione di flusso e come libro da utilizzare durante il percorso di avvicinamento al testo filmico nella Scuola Secondaria di I e II grado...Continua

IL NEOREALISMO
Dizionario del cinema italiano
Stelvio Catena

LIBRO DVD
Livello: Interm./avanz. B2/C1
Pagine: 176
Formato: 20X27
Il presente volume non intende porsi come un nuovo studio critico su uno dei periodi più importanti, se non il più importante in senso assoluto, del cinema italiano, capace di dar vita ad un numero considerevole di capolavori che hanno influenzato l'intera cinematografia mondiale successiva al secondo conflitto mondiale, quanto fornire al lettore un agile e, ci auguriamo, interessante manuale per l'interpretazione di quello che può essere definito un vero e proprio fenomeno creativo: il cinema neorealista...Continua

In preparazione:
- La commedia italiana
- Gli spaghetti western
- Il peplum


Novità editoriali è una newsletter prodotta da Guerra Edizioni, spedita a chi ne fa richiesta.
Per cancellarti dalla NewsLetter clicca qui.
A cura della redazione

Guerra Edizioni Edel s.r.l.
P.IVA 03345760544
via Aldo Manna 25 06132 Perugia Italia
tel +39 075 5289090 - fax +39 075 5288244
info@guerraedizioni.com
http://www.guerraedizioni.com

Balboni (2018), Perché insegnare l’italiano ai ragazzi italiani. E come, Venezia, Marsilio

Balboni (2018), Perché insegnare l'italiano ai ragazzi italiani. E come, Venezia, Marsilio

 
 

Perché insegnare l'italiano ai ragazzi italiani. E come

 
pp. 160, 1° ed.
2018
978-88-317-2867-6
Il libro distingue tra "saper usare" l'italiano (comprendere, parlare, scrivere, riassumere ecc.), che va consolidato perché gli studenti hanno una competenza limitata, e "sapere sull'"italiano, che serve pochissimo per la qualità della lingua, ma è fondamentale, essenziale e irrinunciabile per imparare a ragionare, a creare categorie e a classificare quello che sanno meglio: la loro lingua. Ma i ragazzi oggi non vogliono farlo: «l'italiano lo so già!». Ecco perché il nucleo del volume è la riflessione su come motivare dei (pre)adolescenti e come realizzare in maniera coinvolgente delle attività di riflessione sulla lingua (ma anche sui gesti e gli altri linguaggi).

24° Seminario Internazionale per Insegnanti di Lingua

21 Aprile 2018 - Seminario internazionaleGrammatica alla Sherlock Holmes

Roma

 

24° Seminario internazionale per insegnanti di lingua

Una volta imparare la grammatica era considerato una incombenza noiosa ma necessaria. Non più. In questo seminario si vedrà come fare grammatica può assomigliare a volte a ciò che fa Sherlock Holmes e a volte a seguire il percorso mentale che Sherlock Holmes vive. L'effetto sugli studenti è, da una parte, l'aumento della curiosità e dell'interesse (anche per chi non è bravo in grammatica) e, dall'altra, con la pratica costante il diventare sempre più simili a Sherlock Holmes! All'inizio del Seminario i partecipanti - per vivere le emozioni in prima persona - assumeranno le vesti di studenti alle prese con la grammatica di una lingua straniera. Poi saranno coinvolti in laboratori in cui si analizzeranno le tecniche di preparazione e di conduzione di questo tipo di lezioni. Durante il percorso guarderanno videoregistrazioni di studenti ed insegnanti in azione in classe e discuteranno affermazioni teoriche di studiosi.

Coordinatore: Christopher Humphris
Date e orario: sabato 21 aprile 2018 dalle 08.30 alle 18.00
Registrazione: 08.30 presso la Dilit - Via Marghera 22 - 00185 Roma (accanto alla StazioneTermini)
Lingua in cui si svolge il Seminario: italiano
Quota di partecipazione: (compreso il pranzo): €50,00
- Il numero di partecipanti è limitato a 100.
- Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha concesso l'esonero dal'obbligo del servizio per gli insegnanti della scuola di ogni ordine e grado.
- In caso di cancellazione la quota di partecipazione non è rimborsabile.

Clicca qui per iscriverti

Il Seminario è stato organizzato con il contributo di:

  

 

E-Journall – Volume 4, Issue 2, December 2017

E-Journall - Volume 4, Issue 2, December 2017

 
E-JournALL
 

Corso-laboratorio “Didattica dell’alfabetizzazione” (Torino, 30 gennaio-27 febbraio 2018)

Corso - Laboratorio "Didattica dell'alfabetizzazione"

Torino, 30 gennaio - 27 febbraio 2018

 

Didattica dell’alfabetizzazione

Corso-Laboratorio

DESTINATARI

Il corso-laboratorio si rivolge agli insegnanti di italiano per stranieri che debbano lavorare con gruppi di studenti adulti non alfabetizzati in italiano o nella loro lingua madre.

PERIODO, INCONTRI E ORARI

Il corso si articola in 5 incontri di tre ore ciascuno, nella giornata di MARTEDI’, dalle ore 17.00 alle ore 20.00, dal 30 Gennaio al 27 Febbraio 2018.

Il materiale relativo al corso verrà inviato agli iscritti tramite posta elettronica e la stampa sarà cura degli stessi. Pertanto all’atto dell’iscrizione verrà richiesto di indicare un indirizzo e-mail attivo al quale inviare il materiale.

DESCRIZIONE

L’acquisizione della scrittura da parte di adulti stranieri è uno dei fattori essenziali per lo sviluppo della persona e per l’inclusione socioculturale. Imparare a scrivere e a leggere consente l’accesso a un mondo altrimenti incomprensibile, codificato dalla maggior parte delle persone.

Sapere leggere e scrivere, oltre a essere un requisito imprescindibile per molti corsi di lingua seconda, permette anche di conservare il patrimonio lessicale della prima lingua o delle altre lingue conosciute, modificando gli schemi cognitivi dell’individuo.

Il corso di didattica dell’alfabetizzazione è pensato per quanti desiderano acquisire un repertorio di competenze e di conoscenze legate all’insegnamento delle pratiche scrittorie rispetto a parlanti adulti stranieri. L’insegnamento ha carattere seminariale e pratico.

Il modulo prevede alcuni chiarimenti di natura terminologica, la presentazione di alcune teorie psicolinguistiche e neuroscientifiche rispetto all’acquisizione della scrittura, una rassegna dei principali metodi e manuali per l’alfabetizzazione degli adulti e una panoramica glottodidattica rispetto all’organizzazione di un corso di alfabetizzazione.

PROGRAMMA

  • L’alfabetizzazione degli adulti stranieri
    30 gennaio 2018
  • L’acquisizione della scrittura
    6 febbraio 2018
  • Alfabetizzare secondo la prospettiva cooperativa
    13 febbraio 2018
  • L’organizzazione di un corso di alfabetizzazione
    20 febbraio 2018
  • Metodi di alfabetizzazione e analisi dei materiali
    27 febbraio 2018

Su richiesta dell’interessato verrà rilasciata dichiarazione di frequenza riportante le ore effettive di presenza in aula qualora si siano svolte le consegne (parte laboratoriale in aula ed in autonomia) richieste dai docenti.

DOCENTI

Paolo Nitti (Università degli Studi dell’Insubria)

Micaela Grosso (Università degli Studi ECampus)

ISCRIZIONI

È previsto il pagamento di una quota di iscrizione pari ad euro 23,00 nella settimana da lunedì 22 gennaio a venerdì 26 gennaio 2018, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, fino ad esaurimento posti.

La quota non dà diritto a rimborso in caso di abbandono o ritiro dall’attività

Sarà consentito procedere al massimo a due iscrizioni pro-capite

 

Saranno ammessi al massimo 50 partecipanti

 

SEDE E INFO:

Centro Interculturale della Città di Torino, corso Taranto n. 160 – 10154 Torino

Tel. 01101129740 – 01101129726

Voghera (2017), Dal parlato alla grammatica. Costruzione e forma dei testi spontanei, Roma, Carocci

Voghera (2017), Dal parlato alla grammatica. Costruzione e forma dei testi spontanei, Roma, Carocci

Miriam Voghera

Dal parlato alla grammatica

Costruzione e forma dei testi spontanei

EDIZIONE: 2017

COLLANA: Studi Superiori (1094)

ISBN: 9788843088911

  • Pagine: 264
 

In breve

Quando parliamo usiamo la grammatica? Ovviamente sì. Ma allora perché le regole che troviamo nelle grammatiche sono molto diverse da quelle che usiamo parlando? Anche se la tradizione grammaticale è legata soprattutto alla descrizione dei testi scritti, le stravaganze dei testi parlati non sono segno di scorrettezza, ma frutto di strategie di comunicazione ottimali nelle normali condizioni di spontaneità e naturalezza tipiche dell’espressione orale. Senza la lente deformante di modelli basati sullo scritto, il libro analizza le proprietà della comunicazione parlata, passando in rassegna gli aspetti legati a produzione, ricezione e percezione linguistiche e mostra come la primarietà del parlato nella vita della specie umana e dell’individuo non sia senza conseguenze semiologiche per la configurazione generale dei sistemi verbali. In un percorso che va dal testo alle parti del discorso, emerge in tal modo la grammaticalità del parlato e la sua importanza per la costruzione di un modello più adeguato di grammatica scientifica e didattica.

Indice

Premessa
Simboli e convenzioni usati nelle trascrizioni e annotazioni dei testi parlati
1. Quando parliamo usiamo la grammatica?

Il parlato senza grammatica/La grammatica senza parlato/Esclusioni pericolose/Correlati linguistici funzionali e correlati sociolinguistici/La partizione di questo libro
2. La modalità di comunicazione parlata
L’ingranaggio semiotico/Il dialogo naturale: un sistema audiovisuale complesso/Il processo adattativo
3. Dalla modalità ai testi
I locutori, i turni, il contesto/I correlati testuali della modalità parlata/I segnali discorsivi
4. I correlati sintattici della modalità parlata
Una sintassi in tempo reale/Costituenti sintattici e unità tonali/Tipi di clausole/I sintagmi
5. Modalità parlata e parti del discorso
Un quadro d’insieme/Parti del discorso e tipi di testo
6. I correlati semantici della modalità parlata
Significare a bassa definizione/Parole polisemiche e parole generali/La vaghezza
7. La grammaticalità dei testi parlati
Testi elastici e leggeri/Plurideterminabilità, gradienza e relazioni tra parlanti
8. La modalità di comunicazione nell’educazione linguistica
Plurimodalità e plurilinguismo/Passaggi linguistici e modali in classe: la quinta abilità/Un contesto critico: l’interrogazione
Bibliografia
Indice dei nomi
Indice analitico

web del libro